SILVIA GIAMBRONE

Un ritratto

Statement

Attraverso l’utilizzo di diversi linguaggi – performance, installazione, scultura, suono, video – il mio lavoro esplora le politiche e le pratiche del corpo con una particolare attenzione alle forme più sotterranee di assoggettamento. La mia ricerca indaga la dimensione politica dell’intimità poiché essa è il terreno in cui si radicano le forze più misteriose di ognuno. Osservando con sospetto il rapporto tra le relazioni e gli oggetti, che si offrono sempre più come simulacri degli aspetti più reconditi delle dinamiche relazionali, il mio lavoro opera una ricognizione sul domestico e sulle sue tensioni più profonde. Ritengo infatti che la violenza sia un linguaggio e che proprio l’ambiente domestico sia il luogo in cui primariamente si venga addomesticati alla possibilità della violenza stessa.

Opere

News

Swatch Art Peace Hotel Residency, Shanghai, China

2019

 Men at work/ Women work better, Bibo’s Place Gallery , Rome

 Viola e un poco nervosamente, performance

May 5th 2018

Il corpo è un indumento fragile, Museo del 900, Firenze

April 20th, 2018

h.18

Mottenwelt, Galleria Marcolini, Forlì

March 10th – April 28th 2018

222 Emerging artists worth investing in,

selected by the most prestigious curators, critics, journalists and art galleries.

Exibart edizioni

Mailing List