Senza titolo (wallpaper) , 2008

Installazione

Carta da parati realizzata a mano

Lametta da barba

Penna biro rossa

Una riflessione sull’invisibile “addomesticamento” del corpo, con riferimento ai limiti nei quali comunemente viviamo. La casa si fa metafora dell’ambiente/soggettività come costruzione privata e artigianale ad opera dei confinamenti operati dal potere. L’ambiente domestico interpretato quindi come luogo di formazione e confinamento delle identità.